Premio Tattarillo 2015 – La premiazione e i vincitori (Fotoalbum)

Sì è conclusa sabato 13 giugno la nona edizione del Premio internazionale per tesi di laurea e dottorato Tattarillo, sul tema “Tecnologie appropriate e Sud del Mondo”.
La giornata di premiazione si è svolta presso il Caffè Letterario Le Murate, ed ha avuto inizio con i saluti dell’Assessore per l’Ambiente del Comune di Firenze Alessia Bettini, l’Ingegnere Antonio Pasqua di SILFI S.p.A., Michele Fiorentino, padre di Tommaso, che dalla nascita del premio collaborano con ISF per la sua organizzazione e buona riuscita. Approfondisci

Premio Tattarillo 2015, gran finale al Caffè Letterario!

Il Premio Tattarillo, alla sua nona edizione, assegnerà 3 premi da 1000 € ciascuno coinvolgendo il mondo accademico e la cittadinanza tutta sui concetti di Appropriatezza Tecnologica e Sud del mondo. 34 tesi per progetti in tutto il mondo: Uganda, Spagna, Striscia di Gaza, Giordania, Tanzania, Cile, Ghana, Burkina Faso, Cambogia, Brasile, Guatemala, Sierra Leone, Albania, Kenya, Messico, Angola, Colombia, Ruanda, Nigeria, India, Zambia, Marocco, Argentina, Ecuador, solo per citarne alcuni.

Approfondisci

Poster per il premio per le tesi di laurea tattarillo 2015

Aperta la nona Edizione del Premio Tattarillo

Il premio è un concorso internazionale per tesi di laurea e di dottorato su tecnologie appropriate e sud del mondo e riserva 3 premi da 1000 € cadauno.

Il Premio Tattarillo è organizzato in collaborazione con l’Assessorato all’Ambiente del Comune di Firenze per ricordare Tommaso Fiorentino, un amico e studente di Ingegneria per l’Ambiente e il Territorio venuto a mancare nel 2003.

La partecipazione al concorso è aperta a laureati e laureate di ogni facoltà di sedi universitarie italiane e estere che abbiano discusso la propria tesi di laurea o di dottorato non prima del 1 Gennaio 2012 e comunque entro la data di scadenza per la presentazione della domanda di ammissione (31 gennaio 2015). Le tesi devono trattare di studi e/o applicazioni di tecnologie appropriate in contesti classificabili come Sud del Mondo (intese come realtà nelle quali un insieme di individui non ha accesso alle risorse necessarie per la propria realizzazione all’interno del contesto sociale di appartenenza). Approfondisci